Giuseppe Cappelli artista mail art brescia mail-art.itGiuseppe Cappelli (1942) è vignettista bonario, di segno fitto, che attribuisce al disegno col tradizionale fumetto di parole la tessitura d'una rete di comunicazione, attraverso la Mail Art, l'arte postale. Crea in tal modo un circuito di "gesti corsari" in spirito di indipendenza e libera invenzione. C'è l'ansia sottile di una creatività necessaria alla vita, proposta anche nelle piccole cose come riscatto per tutti. Va ricordato come antesignano della Mail Art sia stato un personaggio bresciano come "Gac" Guglielmo Achille Cavellini, che in tal modo tentò di costruire una ragnatela di comunicazioni totalmente libertaria, senza regole e dottrine, che in campo artistico aggirasse o infiltrasse a macchia di leopardo la barriera del mercato, delle gallerie, della critica, in nome di un'arte praticata da tutti. A suo modo, si muove con questo spirito anche la disseminazione di vignette di Cappelli, tutte legate a comunissime, ma spesso grottesche, surreali situazioni della vita quotidiana, fino a sciogliersi nel flusso di immagini della comunicazione di massa, come una sorta di difesa contro una vita priva di memoria, perfettamente globalizzata, consegnata ad un destino meccanico.

 

Vai alle opere